Associazione Volontari Protezione Civile Gruppo A2A

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Vilaj Italyen di Port au Prince, il progetto si concretizza

E-mail Stampa PDF

Su queste pagine abbiamo già parlato di Suor Marcella Catozza e del suo Vilaj Italyen. Per chi non ne avesse mai letto riassumiamo brevemente che si tratta di un villaggio di casette in muratura che questa splendida donna con la tempra di un berretto verde ha fatto sorgere sopra una discarica, nella zona più miserabile di Port au Prince. Un poco per volta, trasferendo gli abitandi delle baracche in lamiera nelle tende che è riuscita a farsi dare dal nostro Dipartimento e dall'Onu, spianando il terreno, mattone su mattone con il coinvolgimento di coloro che in quelle casette poi sarebbero andati ad abitare, file di strade ordinate, colorate, pulite. A coronare il tutto un refettorio, un ambulatorio medico, una clinica per i malati di colera, una scuola, ed ora è in fase di completamento una casa di accoglienza, che sarà casa per gli orfani del villaggio oltre che per i volontari.

Il nostro progetto per aiutare Suor Marcella è quello di installare un impianto fotovoltaico che vada a coprire le esigenze di energia elettrica delle strutture comuni; a questo si è aggiunta la necessità, espostaci da Suor Marcella, di avere un approvvigionamento sicuro e costante di acqua potabile.

Abbiamo già recuperato tutti i pannelli fotovoltaici necessari per coprire le necessità delle varie strutture, resta solo da stabilie come e dove installarli, verificare le distanze dagli edifici, la distribuzione dei carichi di potenza ... tutta roba da progettisti, che poi è necessario conoscere a priori per acquistare i materiali utili alla realizzazione vera e propria di tutto l'impianto e renderlo funzionante. Un progetto deve essere studiato anche per l'approvvigionamento idrico, valutando sul posto le possibilità e le alternative.

Ecco quindi che lunedì mattina sono partiti da Malpensa i volontari Tullio Montagnoli ed Alessandro Caretti. Il primo è ingegnere idraulico esperto in clcli idrici, segnalatoci per le sue competenze da A2A; Alessandro Caretti è un esperto elettrotecnico che oltre all'esperienza maturata in Protezione Civile ha al suo attivo anche l'installazione dell'impianto fotovoltaico che abbiamo realizzato lo scorso anno presso il Seminario San Carlo Borromeo, sempre a Port au Prince.

Il viaggio è lungo, soprattutto a causa dei lunghi scali previsti, ma nel primo pomeriggio di martedì (ora locale) erano a destinazione. Li attendono pochi giorni di lavoro intenso, visto che sabato già riprenderanno la strada di casa, ma dalla foto sotto si intuisce lo spirito con cui lo stanno facendo.

 

 

 

Allegati:
FileDimensione del File
Accedi a questo URL (http://www.laprotezionecivile.com/Archivio/201111021105130.A2A.pdf?p=17&anno=2011&tipo=1&idrivista=108)La Protezione Civile Italiana 680 Kb
 
Condividi su Facebook

Links